Maturità 2020: quali materie usciranno?

Ci stiamo avvicinando alla fine di questo anno e il pensiero che si ripete nella mente di alcuni riguarda i prossimi esami di maturità. Per tanti di voi la maturità è solo un lontano ricordo, altri invece stanno affrontando questo ultimo anno scolastico con la costanza, la precisione e l’attenzione che li condurrà a sedersi tra i banchi di scuola, a giugno, e a sostenere le varie prove. Una domanda in particolare attanaglia i giovani futuri maturandi e riguarda le materie con cui si dovranno cimentare. Noi oggi cerchaimo di risolvere qualche vostro dubbio, tentando di rispondere innanziutto alla domanda: quando usciranno le materie? 

Leggi anche:

Maturità 2020: quando usciranno le matiere?

Anche se avete ancora un lungo percorso davanti a voi fatto di mesi, oggi vogliamo parlarvi degli esami di maturità. Per molti rappresentano un traguardo non solo nell’ambito scolastico, ma anche e soprattutto in quello personale in quanto sono molti i giovani studenti che si sentono già un po’ più adulti, più maturi e sicuri di sé. Per quanto riguarda la struttura degli esami, potrebbe subire delle modifiche o no, ancora non si è espresso nessuno e quindi non sappiamo se sarà uguale a quella dello scroso anno, possiamo però iniziare ad ipotizzare che con l’inizio dell’anno nuovo potrete conoscere le materie della vostra seconda prova, forse quella più temuta dagli studenti. Mantenetevi informati, ma di sicuro i vostri professori ci terranno a comunicarvi per tempo le decisioni del Miur.

Maturità 2020: le date 

Per concludere la nostra chiacchierata, che non nasce certo con l’intenzione di mettervi ansia, vi vogliamo parlare delle date perché vi serve capire e iniziare a conoscere almeno quelle. La prima prova si svolgerà il 17 giugno, la seconda il 18 giugno 2020. La terza prova non c’è più, quindi dovete affrontare solo la prima prova, la seconda prova e l’esame orale: di conseguenza, ci sono modifiche ai crediti scolastici e al punteggio attribuito alle singole prove. Inoltre, requisiti fondamentali d’ammissione sono l’alternanza scuola-lavoro e lo svolgimento delle Prove Invalsi di Matematica, Italiano e Inglese, somministrate, computer based, durante l’anno. La Tesina è stata abolita e sostituita dalla relazione sull’alternanza scuola-lavoro.