Orali Maturità 2018: si fanno anche di sabato?

di | 20 novembre 2018

Esame orale Maturità 2019: tutte le info

Che gli esami di maturità non siano ancora alle porte, lo sanno tutti e, nonostante ciò, continuiamo a ripeterlo parlandovi di tutte le prove da sostenere, tra cui l’ultima: la prova orale. Per quanto riguarda il colloquio orale, si parte da un’incertezza: le date. Le prove scritte hanno date certe che sono stabilite dal Miur e sono uguali per tutti gli istituti; gli orali dipendono dalle decisioni prese dai vari istituti, quindi ci saranno scuole che li inizieranno prima e finiranno prima, e altre che, al contrario, inizieranno tardi e finiranno ancora più tardi. In più, gli studenti si chiedono se è possibile fare gli orali anche di sabato, per scoprire la risposta continuate a leggerci.

Maturità 2019 esame orale: si svolge anche di sabato?

Gli esami di maturità si compongono di diverse prove: la prima prova di italiano uguale per tutti gli istituti, la seconda prova che verte sulle materie che caratterizzano i diversi indirizzi scolastici (la terza prova è stata abolita quest’anno) e l’esame orale in cui i candidati iniziano un colloquio con e davanti la commissione d’esame, e iniziano partendo da una tesina, scelta ed elaborata dai canditati in base all’argomento scelto e i collegamenti alle altre materie. Dopo qualche minuto di esposizione, i candidati vengono interrotti e la commissione può procedere anche con domande. Non vi sono delle date certe per il colloquio, in quanto dipende dagli istituti che, in caso di necessità o urgenze, possono anche decidere di sostenere esami il sabato, ma sono eccezioni rare. Per finire il nostro viaggio nel tempo e nelle date, scopriamo quando iniziano e quando finiscono gli esami.

Esami Maturità 2019: quando iniziano e quando finiscono

Le date ufficiali delle prove scritte sono 19 e 20 giugno stabilite dal Miur e valide per tutte le scuole. Per quanto riguarda le prove orali la situazione è ben diversa. Dipende da diversi fattori: sia dalla scuola superiore sia dal numero di maturandi. Proprio per questo la scuola può scegliere in autonomia l’inizio delle prove orali. Solitamente, gli orali dell’esame di Stato cominciano qualche giorno dopo la fine della terza prova e si potrebbero protrarre fino alla fine di luglio; spesso, però, gli esami orali finiscono entro la seconda settimana. La durata degli esami di Stato, cioè delle prove orali, dipende, ovviamente, da quante classi ci sono e da quanti maturandi, ancora, nel mese di luglio devono sostenere l’esame orale per concludere gli esami.