A questo link la traccia svolta per la Maturità 2018: Traccia sul principio dell’uguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione | Tema d’Attualità Prima Prova 2018 Svolto

PRIMA PROVA MATURITÀ 2018: tema sull’uguaglianza e l’articolo 3 della Costituzione 

La Maturità 2018 sta arrivando velocemente, tra meno di un mese vi troverete tra i banchi di scuola a sostenere la prima prova. Siete pronti? Non temete, vi aiuteremo ad allenarvi e ad arrivare pronti e preparati e oggi vi diamo un esempio svolto di tema sull’uguaglianza e l’articolo 3 della Costituzione italiana.

Scopri tutte le dritte per svolgere al meglio la Prima Prova di Maturità 2018:

Prima Prova 2018: la costituzione

Maturità 2018 tema sull’uguaglianza e l’articolo 3 della costituzione: introduzione

La Costituzione è la legge fondamentale dello Stato: essa comprende l’insieme delle norme relative all’organizzazione e al funzionamento della nostra comunità sociale, nonché le disposizioni riguardanti i diritti e i doveri dei cittadini, fu approvata dall‘Assemblea Costituente il 22 dicembre del 1947, fu promulgata dal capo provvisorio dello Stato il 27 dicembre del 1947. E’ stata firmata da  Enrico de Nicola, capo provvisorio dello Stato Eletto dall’Assemblea Costituente, Umberto Terracini, Presidente dell’Assemblea Costituente e Alcide de Gasperi, capo del governo e riconosce ai cittadini una serie di diritti civili, diritti economico-sociali e diritti politici. L’articolo 3 afferma che i cittadini debbano avere pari dignità sociali e debbano essere uguali difronte la legge.

Non perderti: La Costituzione della Repubblica Italiana: storia e struttura

Maturità 2018 prima prova: tema sull’uguaglianza e l’articolo 3 della costituzione

Svolgimento: La Costituzione Italiana firmata da  Enrico de Nicola, capo provvisorio dello Stato Eletto dall’Assemblea Costituente, Umberto Terracini, Presidente dell’Assemblea Costituente e Alcide de Gasperi, capo del governo, è la legge fondamentale dello Stato: essa comprende l’insieme delle norme relative all’organizzazione e al funzionamento della nostra comunità sociale, nonché le disposizioni riguardanti i diritti e i doveri dei cittadini. I cittadini godono di diritti civili, economico-sociali e politici. La costituzione è composta da 139 articoli, i primi 12 sono immodificabili tra cui l’articolo 3. Recita così: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. E`compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Non perderti: La Costituzione Italiana: gli organi costituzionali

Prima Prova Maturità 2018 tema sull’uguaglianza e l’articolo 3 della costituzione: conclusioni

La domanda sorge spontanea, ma siamo davvero tutti uguali davanti alla legge? Uguaglianza non vuol dire che dobbiamo essere, necessariamente, tutti uguali ma che le differenze che, inevitabilmente, ci sono tra gli essere umani non devono diventare giustificazioni per i trattamenti discriminatori. La Costituzione è come la Bibbia, è la nostra guida e dovremmo cercare di seguirla in ogni azione che svolgiamo.

Potrebbe interessarti: Saggio breve sulla Costituzione italiana