Seconda Prova Liceo Classico Maturità 2018: come tradurre la versione di greco

SOS: come tradurre bene la versione di greco della Seconda Prova Maturità 2018? Tra i mille pensieri dei maturandi del Liceo Classico questo è in cima alla classifica, non solo perché la versione potrebbe essere difficile, ma anche perché quest’anno a peggiorare la situazione c’è anche il commissario esterno. Niente paura ragazzi: avete ancora qualche settimana per allenarvi a dovere e per cercare di migliorare il vostro modo di tradurre. In questo articolo vi daremo alcuni consigli per aiutarvi a svolgere una seconda prova perfetta!

Non perderti: Traduzione versione di greco Maturità 2018

Versione di Greco 2018: info su traccia e autore

Innanzitutto conosciamo più da vicino la seconda prova del Liceo Classico 2018. Quest’anno i ragazzi dovranno tradurre una versione di greco in un tempo massimo di 4 ore con l’utilizzo del vocabolario di greco. Il brano sarà tratto da una delle opere della letteratura greca, il cui autore potrebbe essere uno qualsiasi tra quelli studiati e tradotti nel corso degli anni scolastici.

Non perderti: Versione di Greco Maturità 2018: tracce anni passati

Versione di Greco Maturità 2018: 6 segreti per tradurla bene

Detto questo, non ci rimane che darvi alcune importanti dritte per riuscire a tradurre bene la versione di quest’anno. Pronti? Ecco i nostri preziosi consigli:

  1. Ripasso della grammatica: forse è da un po’ che non lo fate, ma adesso è davvero necessario riprendere la grammatica greca anche se pensate di non averne bisogno. In particolare, riguardate bene i verbi e tutte le eccezioni, così da memorizzare di nuovo ciò che avete dimenticato ed essere più veloci nel cercare i termini sul vocabolario.
  2. Allenamento: colmati i dubbi grammaticali, non vi rimane che procedere con l’esercitazione. Utilizzate le versioni che trovate sul vostro libro, brani tratti dalle opere che avete studiato e i testi che avete tradotto per il Classico Greco. Con costanza e pazienza vedrete che arriverete alla seconda prova sereni e pronti ad affrontare qualsiasi versione!
  3. Lettura del brano: adesso passiamo ai consigli pratici. Per prima cosa è importante leggere tutto, compresi titolo e introduzione. Leggete anche un paio di volte, in modo da farvi un’idea sull’argomento della versione.
  4. Analisi e costruzione: non vi rimane che sottolineare i verbi, i soggetti e suddividere le proposizioni. In questo modo avrete un ordine ben preciso da seguire e potrete procedere con lo step successivo.
  5. Ricerca dei termini: adesso potete cercare le parole sul vocabolario. Potrebbe capitare di non riuscire a trovare un termine oppure che vi risulti poco chiaro il significato. Non vi preoccupate: andate avanti, ci ritornerete dopo.
  6. Traduzione: iniziate a scrivere la traduzione in brutta copia, tralasciando in un primo momento quello che vi è poco chiaro. Una volta che avete finito, rileggete e riguardate le frasi e i termini che avete capito poco. Riprendete il vocabolario, rileggete con cura e provate tutte le soluzioni possibili. Con un po’ di ragionamento vedrete che riuscirete a trovare la risposta ai vostri dubbi!

Non perderti: Valutazione versione greco liceo classico Maturità

Iscriviti al gruppo: Maturità 2018: #esamenontitemo