Commissari Esterni Maturità 2019: l’elenco

Manca sempre meno al toto nomi dei commissari esterni presenti agli esami di maturità. Qualche mese fa, con esattezza a gennaio, sono state pubblicate, oltre alle materie di seconda prova, anche quelle affidate ai commissari esterni; questi professori hanno un compito molto importante in quanto, in base alle materie che gli vengono assegnate, saranno loro a correggere o la prima prova e potranno interrogare durante il colloquio orale. Dal momento che sono esterni all’ambiente classe, non li conoscete, l’ansia è tanta perché non sapete cosa aspettarvi e cosa possano chiedervi; non temete, non possono andare oltre il vostro programma scolastico, per cui studiate e state senza pensieri.

Leggi anche:

Maturità 2019 commissari esterni: i nomi per regione

Noi abbiamo già sostenuto i tanto temuti esami di maturità e, anche se in modalità differente, l’ansia è sempre la stessa. I futuri maturandi portano il peso di avere, in commissione d’esame, 3 commissari esterni che non conoscono e a cui sono affidate materie di cui potranno correggere i compiti, se si tratta di prima o di seconda prova, e possono interrogare durante il colloquio. I membri della commissione non hanno alcun motivo di rendervi l’esame difficile o di mettervi a disagio, quindi per un po’ dimenticatevi di loro, non state lì a pensare ai loro nomi . Se l’anno scorso i nomi sono stati pubblicati all’inizio del mese di giugno, quest’anno si è pensato di anticipare alla fine di maggio, in modo da garantire a tutti la possibilità di presentare le domande e organizzarsi. Ovviamente a breve sapremo anche chi saranno i presidenti.

Commissione Maturità 2019: i presidenti

Un’altra figura molto importante durante gli esami, e che siede al centro della commissione, è il presidente. Pian piano gli USR stanno pubblicando gli elenchi dei presidenti e, contemporaneamente, si stanno avviando specifici corsi di formazione. I commissari possono procedere con le operazioni d’esame che non richiedono la presenza dell’intera Commissione anche senza il presidente, ma solo per un giorno. Se l’impedimento dura di più o avviene proprio in concomitanza con il colloquio orale, allora in questo caso occorrerà nominare un sostituto.

Non perderti: